Festa di villaggio con contadini - Paolo Monaldi (Roma, 171

See all ads from Antichità Castelbarco
Festa di villaggio con contadini  - Paolo Monaldi (Roma, 171Festa di villaggio con contadini  - Paolo Monaldi (Roma, 171Festa di villaggio con contadini  - Paolo Monaldi (Roma, 171Festa di villaggio con contadini  - Paolo Monaldi (Roma, 171Festa di villaggio con contadini  - Paolo Monaldi (Roma, 171Festa di villaggio con contadini  - Paolo Monaldi (Roma, 171Festa di villaggio con contadini  - Paolo Monaldi (Roma, 171Festa di villaggio con contadini  - Paolo Monaldi (Roma, 171Festa di villaggio con contadini  - Paolo Monaldi (Roma, 171

Description

Paolo Monaldi (Roma, 1710 - 1779) - cerchia di
Festa di villaggio con contadini festanti in un cortile

olio su tela, 48 x 73 cm
con cornice 65 x 91 cm


I dettagli descrittivi e fotografici della presente opera sono visionabili su www.antichitacastelbarco.it


La tela descrive un soggetto tipico di Paolo Monaldi che nel panorama artistico romano si afferma figurando 'la gente semplice del contado nella loro tranquillità agreste', secondo un indirizzo illustrativo direttamente desunto dalle iconografie seicentesche dei bamboccianti.
Caratteristico dei pittori bamboccianti era appunto il ritrarre scene popolari di vita comune della Roma papale, esulando da quelli che erano i canoni e i soggetti ufficiali del tempo. Aspetti che si possono desumere perfettamente dalla nostra tela: uno scorcio aperto all’esterno di un’osteria, con i suoi avventori immortalati durante un momento di festa collettiva: chi è intento a bere del vino o a farsi servire delle pietanze, chi a conversare godendosi questo momento di festa. Due coppie di paesani, invece, si lascia andare in una danza popolare al centro della scena.
Si può notare che visione arcadica-pastorale del pittore si distacca dalla visione concreta e disincantata della vita rurale, regalandoci invece una traduzione edulcorata della realtà.
L'apertura a sollecitazioni culturali di respiro europeo mostrata dall'artista è tuttavia modellata sulle necessità di mercato che nella Roma settecentesca, che vede nei viaggiatori del Grand Tour la principale clientela, molto interessata alle esteriorità del costume locale.
Paolo Monaldi fu attivo a Roma nel XVIII secolo, quindi circa un secolo dopo la creazione delle Bambocciate che ebbero una grande fortuna dal punto di vista commerciale. I collezionisti riempirono le loro raccolte con queste opere solitamente di piccole dimensioni, suscitando l’indignazione di pittori più accademici, insofferenti che esprimevano la loro insofferenza per la pittura, umiliata da tematiche così volgari, ma di così elevato successo.
Bibliografia di riferimento: G. Sestieri, 'Repertorio della pittura romana della fine del Seicento e del Settecento', Torino 1994, pp. 130-131

L'opera, come ogni nostro oggetto, è corredata di certificato di autenticità fotografico a norma di legge (FIMA - CINOA)

Ci occupiamo ed organizziamo il trasporto delle opere acquistate, sia per l'Italia che per l'estero, attraverso vettori professionali ed assicurati. Per info http://antichitacastelbarco.it/spedizioni.html


Information

Codice lotto: D1126
Materiale: Olio su tela
Misure: 48 x 73, cm con cornice 65 x 91 cm
Condizioni: ottime
Autore: Paolo Monaldi (Roma, 1710 - 1779) - cerchia di
Provenienza: talia
Prezzo: 4400

Contact

Città: Riva del Garda
Prov: Trento
Cap: 38066
Antichità Castelbarco SRLS
Indirizzo: Viale Prati 39
Send an Email
Tel: 3332679466
Cell: 3332679466
Sito web: www.antichitacastelbarco.it