La Presentazione al tempio - Ciro Ferri (Roma, 1634 - 1689)

See all ads from Antichità Castelbarco
La Presentazione al tempio - Ciro Ferri (Roma, 1634 - 1689)La Presentazione al tempio - Ciro Ferri (Roma, 1634 - 1689)La Presentazione al tempio - Ciro Ferri (Roma, 1634 - 1689)La Presentazione al tempio - Ciro Ferri (Roma, 1634 - 1689)La Presentazione al tempio - Ciro Ferri (Roma, 1634 - 1689)La Presentazione al tempio - Ciro Ferri (Roma, 1634 - 1689)La Presentazione al tempio - Ciro Ferri (Roma, 1634 - 1689)La Presentazione al tempio - Ciro Ferri (Roma, 1634 - 1689)La Presentazione al tempio - Ciro Ferri (Roma, 1634 - 1689)

Description

I dettagli descrittivi e fotografici della presente opera sono visionabili su www.antichitacastelbarco.it

Ciro Ferri
(Roma, 1634 - 1689)
bottega di

La Presentazione al tempio

olio su tela

cm. 47 x 74
con cornice 60 x 87

Il dipinto proposto è una mirabile rappresentazione di un soggetto prediletto dai grandi maestri dell’età barocca, la presentazione al tempio di Gesù.
L’ opera reca sul retro una tradizionale attribuzione a Ciro Ferri (Roma, 1634 - 1689), noto quale miglior allievo e seguace di Pietro da Cortona. In questo caso, pur riconoscendo l’alta qualità della pittura, preferiamo per scrupolo ipotizzarne l’operato ad un'altra mano, verosimilmente un allievo del maestro.

Dal punto di vista compositivo, la scena è organizzata su un registro principale, dove Maria in piedi sui gradini dell'altare, porge il Bambino al vecchio sacerdote, che lo accoglie inginocchiandosi. Al loro cospetto gli altri presenti alla cerimonia. Come per tradizione all'evento venivano recati all’altare doni, come i due colombi, il cui sacrificio condurrà simbolicamente Gesù alla corte di Dio.

La ricchezza dei dettagli, la vivaci ed intense cromie, in particolare quelle delle vesti della Vergine e degli offerenti sulla sinistra del dipinto, uniti all’articolato impianto scenico, sono elementi che collegano la nostra opera ad una forte ascendenza cortonesca.

Non stupisce dunque che l’autore sia con buoni margini di certezza un allievo del romano Ciro Ferri, fedele collaboratore di Pietro da Cortona. La tela proposta si accosta, sia per tecnica pittorica che per qualità esecutiva, alle opere provenienti dalla sua bottega, senza escludere la supervisione e l’intervento diretto del maestro in alcuni dettagli.

Romano di origine, il Ferri iniziò poco più che quindicenne a lavorare sotto la guida di Cortona; la giovane età e la mancanza di un'esperienza precedente lo portarono ad occupare un posto privilegiato accanto al maestro e a maturare, rispetto ad altri artisti gravitanti nella stessa cerchia, uno stile volutamente vicino ai suoi modi.

Come possiamo rilevare dalla rappresentazione in esame, sebbene le tipologie e le formule compositive siano pressoché assimilabili, i modi di Ferri non sono tuttavia inclini verso gli eccessi di dinamismo ed impetuosità tipici cortoneschi, in favore di una costruzione scenica più calibrata. Un linguaggio barocco quindi mediato da elementi di ascendenza classicista, indirizzato ad una ricerca dello spazio più regolare, che non limita comunque la forza narrativa della sua arte.

La tela si trova in ottime condizioni di conservazione.

Corredato di expertise di autenticità (FIMA-CINOA).

Spedizione professionale ed assicurata, eseguita sotto la nostra supervisione.

Ci occupiamo ed organizziamo il trasporto delle opere acquistate, sia per l'Italia che per l'estero, attraverso vettori professionali ed assicurati. Per info http://www.antichitacastelbarco.it/it/pagina/spedizioni


Information

Codice lotto: D1121
Materiale: Olio su tela
Misure: 47 x 74, con cornice 60 x 87
Condizioni: ottime
Autore: Ciro Ferri (Roma, 1634 - 1689) bottega di
Provenienza: Italia
Prezzo: 6500

Contact

Città: Riva del Garda
Prov: Trento
Cap: 38066
Antichità Castelbarco SRLS
Indirizzo: Viale Prati 39
Send an Email
Tel: 3332679466
Cell: 3332679466
Sito web: www.antichitacastelbarco.it