Antico dipinto olio su tela del XVII secolo

See all ads from Raffaella Barbaglia
Antico dipinto olio su tela del XVII secoloAntico dipinto olio su tela del XVII secoloAntico dipinto olio su tela del XVII secoloAntico dipinto olio su tela del XVII secoloAntico dipinto olio su tela del XVII secoloAntico dipinto olio su tela del XVII secoloAntico dipinto olio su tela del XVII secoloAntico dipinto olio su tela del XVII secoloAntico dipinto olio su tela del XVII secoloAntico dipinto olio su tela del XVII secoloAntico dipinto olio su tela del XVII secolo

Description

Antico dipinto olio su tela del XVII secolo

“ La punizione di Marsia “

Maestro della scuola italiana del XVII secolo

Bellissimo dipinto che raffigura un passo molto interessante della mitologia rappresentata dalla metamorfosi di Ovidio, gli elementi della punizione sono fedelmente rappresentati ; la lira a braccio di Apollo , la figura sofferente di Marsia che legato ad un albero paga con la vita la sua abilità musicale ed infine Apollo che si presta a scuoiarlo.

Completa il dipinto una bella cornice in legno scolpito e dorata con metodo a foglia oro.

Dimensioni Tela = 90 X 70

La punizione di Marsia

Questa è la triste storia di Marsia, il satiro che sfidò un dio, sebbene a colpi di musica. Tutto iniziò quando la dea Artemide inventò il flauto. Sebbene ne fosse ottima suonatrice gli altri dei dell'Olimpo la prendevano in giro. Un giorno specchiandosi in un lago mentre suonava si accorse che la sua faccia era totalmente stravolta, ovvero che mentre suonava le guance gli si gonfiavano e arrossivano e perdeva così la grazia che la caratterizzava. Decise allora di buttare via il flauto. Quando Marsia lo trovò si mise a suonarlo  e ben presto divenne molto abile. Decise allora di sfidare Apollo con la sua lira a spalla, sarebbe stato il re della Frigia,  Mida, il giudice della gara. Dopo averli ascoltati Mida decretò che il vincitore era Marsia. Apollo, furioso, aggiunse una nuova prova alla gara. Il vincitore sarebbe stato colui che sarebbe riuscito a suonare lo strumento al contrario. Mentre ciò era possibile con la lira, non lo era affatto col flauto. Così Mida dichiarò Apollo vincitore e questi volle vendicarsi scorticando il povero Marsia.


Information

Codice lotto: cod. D 180
Materiale: olio su tela
Misure: tela 90 X 70
Condizioni: ottime
Autore: Maestro scuola italiana del 1600
Provenienza: Italia
Prezzo: 0

Contact

Città: Torino
Prov: Torino
Cap: 10124
Laboratorio la Mole
Indirizzo: Via Montebello, 6
Send an Email
Tel: 3357352986
Cell: 3357352986
Sito web: www.laboratoriolamole.com